Accademia Olearia

Ordina e filtra
HomeAccademia Olearia
Mostrare12243648
HomeAccademia Olearia

“La vita in Sardegna è forse la migliore che un uomo possa augurarsi: ventiquattromila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso.” F. De Andrè

Chi è stato in Sardegna non può non ricordare che l'olivo e l’olivastro, il suo cugino “selvatico”, dominano i più bei paesaggi dell’isola, protagonisti molto presenti tra le terre rosse dell’entroterra ed il mare cristallino delle coste. Probabilmente sono stati i fenici a creare questi meravigliosi panorami, introducendo secoli prima di Cristo l’olivicoltura nell’Isola, passando poi il testimone ai Romani.

Così come avviene per il vino ed i suoi vitigni, sono molte le caratteristiche e le similitudini tra alcuni oli e varietà sarde e le cultivar spagnole, vicinanza che scaturisce dalla presenza iberica nell’isola che così tante tracce ha lasciato nella lingua, nella cultura, nell’architettura e nella gastronomia sarda. Proprio il connubio tra olive e gastronomia dell’isola merita una menzione speciale. Le olive in Sardegna infatti non solo vengono condite e conservate in molteplici modi (schiacciate o in salamoia), ma sono anche uno degli ingredienti principali di alcune pietanze locali.

Risparmia
37%
Risparmia
37%
Risparmia
10%